Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

Serata con l’amico Mino Puppo, relatore sulla pittura, sua grande passione: ci intratterrà su “La luna vista dai Pittori”, un tema affascinante, complesso e intriso da una vena di romanticismo.

Il Presidente chiede, all’inizio, un momento di riflessione per ricordare un ns. grande amico pittore, che, purtroppo, non potrà più partecipare ai ns. eventi conviviali, o benefici (es. S. Egidio) e del quale proprio oggi sarebbe ricorso il compleanno: un caldo applauso saluta Giorgio Moiso.

IMG 20200213 WA0013

Dopo la cena inizia la relazione di Mino, che ci offre una ricca ed articolata carrellata di quadri di pittori di ogni corrente pittorica, in cui la Luna appare in varie forme, simbolismi ed atmosfere;

Prima del ‘900 è difficile trovare quadri, in cui appaia la Luna.

Primi pittori presentati sono: il rinascimentale veneziano Lorenzo Lotto con il suo ritratto di Lucina Brembati (immagine), seguito dal centese Guercino e dal bolognese settecentesco Donato Creti, seguace di Guido Reni.

Lorenzo Lotto Portrait of Lucina Brembati 1523 thumb7

Sono poi presentati dipinti dal nord-Europa del romantico tedesco Caspar Friedrich, la “Fuga in Egitto” del tedesco Adam Elsheimer (immagine) e il seicentesco fiammingo Art Van Der Meer, pittore di nature morte.

adam elsheimer die flucht nach gypten schloss weienstein

Si arriva agli anni recenti con i surrealisti belgi Paul Delvaux e Renè Magritte, con le sue aureole lunari ne “I misteri dell’orizzonte” (immagine),

art rene magritte la obra maestra o misterios del horizonteee

le visioni oniriche affollate di lune del russo Marc Chagall e il metafisico Giorgio De Chirico, pittore di nature morte “silenti”.

IMG 20200213 WA0015

E’ offerto ampio spazio ai bellissimi colori del fauve Henry Matisse, al surrealismo di Joan Mirò con la sua fantastica “Luna verde”, alla pittura poetica e ad alto impatto emotivo della “Notte stellata” di Vincent Van Gogh (immagine) e alle immagini del periodo ‘blu’ di Pablo Picasso.

VanGogh starry night ballance1

Una parte della relazione è anche dedicata ad artisti che hanno avuto legami, presenze, o origini savonesi: il bulgaro futurista Nicolay Diulgheroff con casa ad Albisola (è stato anche ospite di Filippo Giusto), il ceramista e scultore albisolese Luca Siri con la sua Luna Rossa, lo scenografo e ceramista-illustratore Emanuele Luzzati, amico del ceramista Tortarolo (‘u giancu’), il savonese Claudio Bonichi.

Si ammirano i riflessi e i colori espressionisti di Mario Mafai (padre della nota Miriam), le immagini simboliste di Felice Casorati e l’astrattismo geometrico di Mauro Reggiani, ispirato da Kandinskij.

Un salto indietro con la luminosità dei paesaggi lunari sul mare del grande inglese William Turner, il “pittore della luce” e si va a chiudere con due splendidi anonimi: un possibile “chiarista” del 1930 circa ed un’immagine de ”l’uomo e l’infinito”.

Luna 2

A fine intervento molte congratulazioni al nostro relatore, apprezzato come sempre per la sua efficacia comunicativa e grande competenza artistica.

IMG 20200213 WA0038

Riunioni

Quando
Tutti i giovedì, ore 20.15

Dove
Hotel NH Savona Darsena
Via Agostino Chiodo, 9
17100 - Savona

Dal 15/06 al 30/09
Ristorante Villa Noli
loc. Santuario, Savona